Home Cronaca Roma Funzionario della Regione in manette, Cittadinanzattiva: Servono controlli interni

Funzionario della Regione in manette, Cittadinanzattiva: Servono controlli interni

613

mafia6Cittadinanzattiva interviene sull’arresto del Funzionario Regione Lazio che ieri ha intascato una tangente da mille euro. “Cittadinanzattiva Lazio in collaborazione con il comando della Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Roma – si legge nella nota stampa – ha contribuito in modo decisivo e diretto all’azione condotta ieri nei confronti di un funzionario della Regione Lazio arrestato mentre incassava del denaro. L’impegno dei cittadini e delle associazioni nella lotta alla corruzione, per la legalità e la trasparenza nella pubblica amministrazione deve passare attraverso assunzione di responsabilità e collaborazione con le autorità e le istituzioni senza se e senza ma – ha dichiarato Roberto Crea segretario regionale di Cittadinanzattiva Lazio – Ci domandiamo come sia possibile che negli uffici regionali non vengano attivati controlli interni più serrati, procedure di rotazione degli incarichi nelle aree più esposte a fenomeni corruttivi o concussivi, e osserviamo preoccupati che il piano triennale anticorruzione della regione non è ancora attivo. Chiediamo atti e azioni immediate e decise da parte della regione Lazio. Ci offriamo come sempre per affiancare e a tutelare i cittadini vittime di presunti abusi amministrativi, consapevoli e certi che la battaglia per la legalità a Roma, nel Lazio e nell’intero Paese sia ad un punto critico e decisivo che richiede il massimo impegno di tutti”.