Home Cronaca Nettuno acquisice i giardini della Finanza e saluta il Comandante Lalli

Nettuno acquisice i giardini della Finanza e saluta il Comandante Lalli

L'appuntamento era alle 11,30 davanti all'ingresso dei giardinetti del Presidio della Guardia di Finanza di Nettuno.

858
La consegna del dono

L’appuntamento era alle 11,30 davanti all’ingresso dei giardinetti del Presidio della Guardia di Finanza di Nettuno. A ritrovarsi il Commissario prefettizio del Comune di Nettuno Bruno Strati, il Maggiore della Guardia di Finanza Massimiliano Lalli, che dopo 4 anni e mezzo di intenso servizio, lascia la guida della compagnia, e una folta delegazione delle Fiamme Gialle, tra cui il Comandante del Gruppo 2 Roma Ferdinando Falco che ha supervisionato il cambio della guardia. Presente anche il nuovo comandante che da lunedì subentra alla guida del corpo di Nettuno, Capitano Ambrogio Di Napoli. 

La consegna delle chiavi

L’occasione era doppia: il Comune ha acquisito le chiavi dell’Area verde ceduta all’Amministrazione, che dopo una messa a nuovo sarà disponibile per la fruizione dei cittadini e ha avuto modo di tributare un affettuoso saluto al Comandante uscente. La mattinata è iniziata con un giro nei giardini del Presidio, bellissimi e quasi pronti all’uso.

Il Commissario Strati e il Maggiore Lalli

Quindi il Commissario ha avuto modo di salutare il Maggiore Lalli in partenza per un nuovo incarico nella Capitale, e consegnargli un dono a nome della città e dei cittadini che in questo periodo hanno molto apprezzato il suo lavoro. “Sono qui da poco – ha detto il Commissario – ma è stato un tempo sufficiente per apprezzare il lavoro svolto, al disponibilità, gli ottimi risultati e la grande collaborazione che si è instaurata con il Comune e con tutti gli altri comandanti. Questa sinergia positiva è stata riconosciuta e apprezzata a tutti i livelli. Sono certo che il Maggiore, promosso sul campo, si distinguerà anche nel nuovo ruolo”. “Non mi aspettavo tutto questo – ha detto emozionato il Maggiore Lalli – porterò Nettuno nel cuore e mi ha fatto piacere notare l’affetto dei cittadini che ci sono stati sempre vicini ed hanno apprezzato quanto abbiamo fatto”. “Ero certo – ha detto il Comandante Ferdinando Falco – che Massimiliano Lalli, che è stato mio allievo, si sarebbe fatto valere. E sono altrettanto certo che il nuovo Capitano farà un ottimo lavoro”. Il Commissario prefettizio ha quindi fatto un dono sia al Comandante di compagnia che al nuovo Capitano. (Tutte le operazioni della Finanza in 4 anni e mezzo di attività del Maggiore Massimiliano Lalli, a breve sul Clandestino)