Home Cronaca Violenza e maltrattamenti, il Comandante Ierace nel gruppo di lavoro con la...

Violenza e maltrattamenti, il Comandante Ierace nel gruppo di lavoro con la Procura

Si è tenuta oggi la giornata formativa alle Polizie Locali e Servizi Sociali dei Comuni del Circondario ricadenti nella Procura di Velletri.

139

Si è tenuta oggi la giornata formativa alle Polizie Locali e Servizi Sociali dei Comuni del Circondario ricadenti nella Procura di Velletri. L’incontro tenutosi presso il Tribunale Ordinario è stato aperto dal Procuratore dottor Francesco Prete che ha voluto mettere l’accento sull’importanza della formazione degli operatori e della prontezza nel comunicare situazioni di pericolo alla Procura stessa anche sorpassando le normali procedure di denuncia, e comunicando immediatamente con il Magistrato di turno. L’incontro verteva sulla costruzione della rete a seguito della firma del Protocollo d’intesa interistituzionale del 8 marzo 2018, e soprattutto sull’importanza della Polizia Locale in accordo con i Servizi Sociali per individuare tutte quelle situazioni sommerse di violenza i maltrattamenti. Si è posto l’accento sull’importanza della presenza sul territorio e della capillarità di intervento delle Polizie Locali, a fronte di ciò il Sostituto Procuratore Cristiana Macchiusi coordinatrice della cabina di regia del Protocollo d’intesa da parte della Procura di Velletri, ha evidenziato come in alcuni casi ci sia un evidente scollamento tra le istituzioni che non permette una corretta individuazione dei reati ed una successiva giusta repressione. A fronte di tutto ciò si è dato inizio ad un nuovo corso, istituendo un gruppo di lavoro per il coordinamento di tutte le azioni previste dal protocollo, formato dalla Procura nella persona di Cristiana Macchiusi, il Comune di Anzio nella persona del Comandante Sergio Ierace dirigente della Polizia Locale, il Comune di Albano nella persona della Dottoressa Marialuisa De Marco Vice Comandante della Polizia Locale, la Dottoressa Francesca Vitale Psicologa consulente del tribunale e l’Associazione L’Aquilone Rosa Onlus.