Home Cronaca Riesame in Tribunale a Latina, l’impianto Acea Ex Kyklos resta chiuso

Riesame in Tribunale a Latina, l’impianto Acea Ex Kyklos resta chiuso

L’ex Kyklos rinuncia al Riesame e l’impianto di proprietà di Acea che si trova ad Aprilia, a poche decine di metri dal confine con Nettuno, che lavora rifiuti organici trasformandoli in compost

133

L’ex Kyklos rinuncia al Riesame e l’impianto di proprietà di Acea che si trova ad Aprilia, a poche decine di metri dal confine con Nettuno, che lavora rifiuti organici trasformandoli in compost e appesta i residenti della zona, resta sotto sequestro.

I sigilli erano scattati il 14 dicembre 2017 con un provvedimento urgente firmato dal sostituto procuratore Luigia Spinelli, al termine di indagini affidate ai carabinieri di Campoverde e ai carabinieri forestali della stazione di Cisterna e del Nipaf di Latina, per i cattivi odori prodotti dall’impianto di trasformazione dei rifiuti organici, ritenuti pericolosi per la salute pubblica. Il Gip Pierpaolo Bortone aveva convalidato il sequestro, disposto dal Pm anche per l’evidenza di gravi indizi di reità, tenuto conto del fatto che numerose persone, compresi gli ufficiali di polizia giudiziaria che hanno effettuato i sopralluoghi, hanno riferito la natura degli odori molesti, la loro persistenza e in taluni casi la loro insopportabilità. Ieri, durante l’udienza di Riesame, il comitato spontaneo dei cittadini ha manifestato per chiedere che l’impianto resti bloccato fino a che Acea non adeguerà la struttura agli standard necessari per evitare gli odori molesti.