Home Cronaca Scuola La Sineretta, didattica spostata alla Virgilio. Botta e risposta con il...

Scuola La Sineretta, didattica spostata alla Virgilio. Botta e risposta con il Comune di Anzio

Botta e risposta tra dirigenza scolastica e comune di Anzio dopo che la preside dell'ex Amnil ha deciso di spostare la didattica al plesso Virgilio

162
La sala mensa della scuola La Sirenetta

Con una comunicazione inviata nella notte il dirigente scolastico della scuola La Sirenetta di Anzio ha comunicato che la didattica, oggi, si sarebbe svolta presso il plesso Virgilio. Un’azione dettata dai problemi all’impianto di riscaldamento per cui il comune si è mosso annunciando per domani il ripristino dei riscaldamenti. La preside Di Ruocco ha, comunque, ritenuto opportuno disporre “lo spostamento del personale  docente e non docente del Plesso dal giorno 22.11.2017  al plesso “Virgilio” in Aula Verde o in locali al momento adibiti a Laboratorio /Ufficio di Presidenza in modo da poter garantire il regolare svolgimento delle attività scolastiche  fino a  quando non sarà fornito dall’Ente Locale documentazione richiesta e regolare certificato di  agibilità del plesso  che ospita la suddetta scuola dell’infanzia e /o eventuale altra soluzione per la sistemazione  in locali a norma”.

Un azione che ha visto la pronta risposta quest’oggi di Angela Santaniello, dirigente del comune di Anzio che specifica come la documentazione richiesta sia in regola. “I locali – si legge in una nota ufficiale del comune Neroniano – oggetto di interventi di messa in sicurezza del plesso scolastico La Sirenetta eseguiti in ossequio ad ordinanza sindacale n.20/2017 sono stati regolarmente seguiti e certificati come da nota del Responsabile II U.O LL.PP. e Manutenzione Architetto Bettoni che si allega e pubblica alla presente; I lavori di sanificazione dei locali interessati agli interventi manutentivi e ripristino degli arredi sono stati regolarmente eseguiti; la dirigente scolastica Professoressa Di Ruocco è stata costantemente aggiornata circa lo stato dei lavori e del termine degli stessi dall’Architetto Bettoni e dalla scrivente dirigenza con note in atti del 14 novembre u.s., 20 novembre u.s., 21 novembre u.s. anche al fine di coordinare le azioni di carattere gestionale-operativo per il ripristino delle attività scolastiche e di refezione. Considerato che a termine dei lavori presso il Plesso “La Sirenetta” è stata consegnata alla Professoressa Di Ruocco nel rispetto delle normative relative all’edilizia scolastica la seguente documentazione: copia del Certificato di regolare Esecuzione; copia della certificazione di idoneità statica; copia del certificato di conformità del nuovo impianto elettrico alla regola d’arte; certificazione di pulizia e sanificazione dei locali. Per quanto sopra evidenziato – prosegue la Santaniello – si precisa che nulla attiene agli uffici scriventi circa la decisione assunta in piena autonomia dalla dirigente scolastica e del grave nocumento che tale disposizione sta recando agli alunni ed alle famiglie anche in termini di criticità della fruizione dei servizi di refezione scolastica e trasporto. La scrivente nel prendere atto altresì che alcuni minori fruitori del Servizio di Trasporto Scolastico linea S5 sono stati fatti scendere dallo Scuolabus presso altro sito da quello autorizzato dagli uffici scriventi, senza che l’Istituzione Scolastica abbia avanzato alcuna formale istanza ed ottenuto il necessario Nulla Osta da parte degli Uffici Comunali preposti, assumerà in punta di diritto ogni utile azione amministrativa a tutela degli alunni, delle famiglie e dell’Ente scrivente”.