Home Cronaca Aggressione alla stazione di Nettuno, Santori: “Il Sindaco chieda sicurezza”

Aggressione alla stazione di Nettuno, Santori: “Il Sindaco chieda sicurezza”

L'aggressione ai danni di un giovane avvenuta qualche sera fa nella stazione ferroviaria di Nettuno non è passata inosservata

1614

L’aggressione ai danni di un giovane avvenuta qualche sera fa nella stazione ferroviaria di Nettuno non è passata inosservata agli occhi del movimento civico “Città Futura”.

Nel fine settimana la presidente del gruppo, Rosalba Esposito, con una nota stampa chiede maggiore sicurezza. “A Nettuno occorre ricucire il tessuto quotidiano di una comunità frastornata – ha detto – c’è bisogno di una sorveglianza costante. La comunità nettunese è da sempre votata al rispetto delle regole e abituata all’onestà e non si può piegare a tutto questo. Abbiamo bisogno di punti fermi, la sicurezza è l’ultimo baluardo. Abbiamo chiesto al nostro referente in Regione Lazio, il consigliere di Fratelli d’Italia Fabrizio Santori, di attivarsi con l’ente Ferrovie per richiedere il potenziamento degli strumenti di vigilanza e controllo dell’area. Da parte nostra esprimiamo la massima solidarietà di Citta Futura al ragazzo aggredito”. Sulla questione ha quindi detto la sua proprio il consigliere Santori. “La grave aggressione ai danni di un ragazzo nella stazione di Nettuno – fa sapere – è la goccia che fa traboccare il vaso. I cittadini sono giustamente preoccupati per una situazione di allerta che determina insicurezza e fa cambiare gli stili di vita della popolazione, costretta a evitare certe zone della città o gli orari più pericolosi. Chiederemo a Rete ferroviaria italiana l’installazione di ‘Colonnine Sos’ e un sistema di videosorveglianza per garantire la sicurezza nell’area della stazione. Inoltre, il Sindaco dovrebbe chiedere l’apertura di un tavolo con il Prefetto nell’ambito del Comitato per l’ordine e la sicurezza. Iniziativa che, inspiegabilmente – ha concluso Santori – non è stata ancora presa”.