Home Cronaca Impianti pubblicitari abusivi, il Comune di Nettuno ordina 12 rimozioni

Impianti pubblicitari abusivi, il Comune di Nettuno ordina 12 rimozioni

Pugno duro dell'amministrazione comunale di Nettuno che, dopo una lunga contesa, diversi verbali della Polizia locale

300

Pugno duro dell’amministrazione comunale di Nettuno che, dopo una lunga contesa, diversi verbali della Polizia locale, alcuni tentativi di conciliazione e una recente denuncia alla Commissione antimafia da parte del deputato di Sinistra Italiana Fassina proprio legata alla gestione degli impianti pubblicitari abusivi, rompe gli indugi e pubblica sull’Albo pretorio dell’Ente ben 12 ordinanze dirigenziali di rimozione di impianti pubblicitari abusivi che si trovano sul territorio comunale. Ordinanze che riguardano manifesti di varia forma e posizionati in diversi luoghi, tutti contro il regolamento comunale in materia. Cartelloni mono e bifaccia, 2×3, 3×3 e i vietatissimi 6×3 che si trovano in curva, nelle intersezioni stradali e agli incroci.

Il Comune non fa sconti ed ordina al titolare di tutti gli impianti, la  RT2 srl “la rimozione dell’impianto pubblicitario illecitamente installato entro e non oltre 10 giorni dalla notifica dell’atto con espresso avvertimento che in caso di inottemperanza, l’Amministrazione Comunale procederà alla rimozione forzosa con addebito di spese di rimozione e custodia a carico del responsabile. Il proprietario dell’impianto potrà ritirare lo stesso entro 30 giorni dalla rimozione presso il deposito comunale, decorso tale termine, la struttura verrà smaltita”.