Home Cronaca Gli amici di Artena e Velletri piangono il 18enne annegato ad Anzio

Gli amici di Artena e Velletri piangono il 18enne annegato ad Anzio

E dopo l'ansia delle ricerche disperate, dopo la tragica notizia del ritrovamento del corpo, arriva oggi il momento del dolore e del cordoglio

5768
Francesco Palone

E dopo l’ansia delle ricerche disperate, dopo la tragica notizia del ritrovamento del corpo, arriva oggi il momento del dolore e del cordoglio degli amici di Francesco Palone, il 18enne di Artena annegato ad Anzio due giorni fa. Il giovanissimo, pieno di vita, che studiava all’Istituto Agrario di Velletri e il prossimo anno avrebbe sostenuto la maturità. Tifoso della Roma era un ragazzo apprezzato dagli amici che oggi lo piangono.

“Ci mancherai. Ci mancheranno il tuo sorriso la tua simpatia, i tuoi simpatici scherzetti che animavano il secondo piano della palazzina A dell’Agrario! Mancherà quando nascondevi il carrello delle pulizie, con la scopa che spariva… Mi confidavi i brutti voti che prendevi alle verifiche e gli scherzi con i tuoi compagni di tutto l’istituto. Mi mancherai ragazzo”. Queste le parole commosse di un compagno di scuola affidate ai social per ricordare il compagno perduto. Ora non resta che attendere l’esito degli esami medici sul corpo di Francesco, che dovranno confermare il decesso per annegamento del giovane. Una volta concluse le formalità di rito il corpo del giovane sarà restituito alla famiglia per i funerali. L’intera comunità di Artena avrà quindi modo di stringersi alla famiglia per testimoniare tutto il proprio affetto per questa assurda tragedia.