Home Cronaca Nettuno – In arrivo 32 parcometri di ultima generazione

Nettuno – In arrivo 32 parcometri di ultima generazione

1279

E’ stata aperta, tramite la Stazione Unica Appaltante da parte del comune di Nettuno, una gara per il noleggio di 32 parcometri di nuova generazione. I dettagli del bando sono pubblicati sull’Albo pretorio on line nella determina dirigenziale 131 del 26 maggio scorso. Il bando prevede un impegno di spesa globale di oltre 239mila euro per un contratto, a chi si aggiudicherà la gara di 36 mesi, che comprenderà anche la manutenzione ordinaria e straordinaria necessaria al corretto funzionamento delle apparecchiature, la fornitura di beni di consumo per la relativa gestione, la fornitura di parti di ricambio in caso di danneggiamenti subiti per atti vandalici o per qualsiasi altro motivo, per tutta la durata dell’appalto, ma anche la gestione e la fornitura di sistema di centralizzazione, elaborazione, trasferimento dati software, registrazione storica di tutte le operazioni effettuate dal parcometro, incluso quelle di svuotamento, rendiconto e conteggio delle monete prodotte da ciascun parcometro. Oltre a questo il servizio comprenderà anche l’attività di formazione del personale individuato dall’Amministrazione comunale sull’utilizzo del software per il controllo remoto dei parcometri, attraverso lezioni teorico-pratiche da effettuarsi presso gli uffici comunali e le aree di sosta, in modo da rendere autonomo il controllo e la supervisione delle attrezzature installate; le attività di modifica delle configurazioni dei parcometri per variazioni del piano tariffario (importi e/o orari) per ogni parcometro nel corso della durata contrattuale, da effettuarsi entro 72 ore lavorative dalla richiesta dell’ente – il passaggio dall’ora solare a quella legale e viceversa deve invece avvenire in tempo reale al verificarsi dell’evento – nonché l’affiancamento all’ente nell’analisi dei dati rilevati dal sistema centralizzato.

Tra le novità di questi parcometri ci sarà la nuova funzione che prevede l’inibizione dell’accesso di monete tramite chiusura elettronica nelle ore di sospensione del pagamento e un’alimentazione tramite batteria tampone e pannelli solari, con tecnologia che consenta comunque la possibilità di allacciamento alla rete elettrica comunale. Saranno, inoltre, resistenti agli urti e protetti dagli choc elettrici e costruiti con una struttura esterna a protezione degli effetti degli agenti esterni, anti-vandalismo e forniti di Bocchetta dedicata al pagamento con banconote (devono essere accettati i tagli da € 5,00 -10,00 – 20,00) e di una dedicata al pagamento con carta di credito, come prevede la nuova normativa in materia, e abilitate per le carte contactless e per le tessere chipcard. Saranno dotati, inoltre, di un vano cassaforte blindato ad alta protezione, contro eventuali tentativi di furto.