Home Cronaca Investita a Lavinio, muore per un’operazione al femore

Investita a Lavinio, muore per un’operazione al femore

2800

E’ deceduta ieri all’ospedale Anzio una donna di 56 anni di origine Ucraina che giovedì mattina era stata investita mentre attraversava sulle strisce nel quartiere Zodiaco a Lavinio. Un incidente che non è stato considerato di grave entità e che è avvenuto intorno alle 6,30 del mattino quando la donna si stava recando alla Stazione ferroviaria per prendere il treno e andare al lavoro. Lo scontro è stato provocato da un’automobile che proveniva da Anzio, ma che procedeva a velocità moderata, entro i limiti di velocità previsti per la zona. La visibilità però, era notevolmente ridotta a causa di un violento acquazzone in corso in quel momento. Proprio la pioggia ha reso difficile all’automobilista vedere la donna che attraversava causando così l’incidente. L’uomo al volante si è subito fermato ed è sceso dalla vettura per sincerarsi delle condizioni della donna e chiamare i soccorsi. La vittima è sempre stata vigile e non è mai stata considerata in pericolo di vita, tanto che al Pronto Soccorso è stata accettata con un codice giallo. Qui è stata riscontrata la frattura del femore, motivo per cui la donna è stata ricoverata in attesa di un intervento chirurgico alla gamba, programmato per la giornata di ieri. Qualcosa però non è andato come previsto. La donna, infatti, è deceduta durante l’operazione per causa ancora tutte da chiarire. Sul fatto ora stanno indagando i Carabinieri della Compagnia di Anzio guidati dal Comandante Lorenzo Buschittari. La salma della donna è stata posta sotto sequestro con il magistrato che ha disposto l’autopsia sul corpo per accertare se alla base del decesso ci sia una imperizia medica o se sia stato causato da un problema congenito della signora.

Grande il dolore dell’intera comunità del quartiere Zodiaco che da tempo chiede a gran voce una maggiore sicurezza nella zona sia per quanto riguarda la viabilità, sia per continui episodi di microcriminalità e vandalismo purtroppo diffusi nel quartiere. Proprio per questo il Comitato per la Legalità del quartiere Zodiaco ha deciso di organizzare una fiaccolata per le vie del rione per il 1 ottobre prossimo alle ore 18,30, sia per ricordare Irina, questo il nome della donna deceduta che non aveva parenti in Italia, ma molti amici nel quartiere, sia per continuare a sollevare il problema sicurezza nella zona.