Home Cronaca Incidente al Trofeo ciclistico, la famiglia di Giovanni Amati precisa

Incidente al Trofeo ciclistico, la famiglia di Giovanni Amati precisa

1734

La famiglia di Giovanni Amati, deceduto lo scorso 17 gennaio dopo due anni di ricovero in ospedale, a seguito di un incidente avvenuto durante una gara di biciclette, chiede di precisare quanto segue: “L’articolo nel riportare la dinamica del sinistro ha riferito notizie non corrispondenti a quanto realmente accaduto. Infatti dalla ricostruzione dei fatti effettuata dopo lunghe indagini rese difficoltose dall’omertà che ha circondato l’evento, è stato accertato che Giovanni Amati nel corso della gara ciclistica amatoriale “I Trofeo Città di Aprilia in notturna“, nell’affrontare una curva tra via Verdi e via Carroceto urtava con la spalla sinistra un ostacolo fisso non protetto rovinando a terra. Si intende precisare che non corrisponde al vero che ‘è stato visto barcollare per 50 metri circa prima di rovinare pesantemente a terra battendo la testa sull’asfalto'”. I figli di Giovanni ancora oggi si appellano a quanti abbiano assistito all’incidente o abbia anche notizie indirette invitando tutti a contattare i loro legali al numero 0697653662.