Home Cronaca Anzio – Nuovo centro Cara a Lavinio, è già polemica

Anzio – Nuovo centro Cara a Lavinio, è già polemica

1541
Hotel Villa Anna

“Apprendo con preoccupazione la notizia che nei prossimi giorni sarà attivato un nuovo centro profughi a Corso San Francesco a Lavinio mare, a pochi passi dalla centralissima Piazza Lavinia. Dovrebbero essere allocati in un noto hotel, in uno dei luoghi simbolo del turismo anziate, circa 80 profughi… Anche questa volta sono certo che nessuno è a “conoscenza di nulla”. Comprendo tutto, tutti dobbiamo collaborare, ma proprio tutti ad Anzio devono essere ospitati? E soprattutto a Lavinio Mare dove già i commercianti, gli albergatori e gli stabilimenti balneari lavorano due o tre mesi l’anno con mille difficoltà? Perché non vanno nella vicina Ardea che non ne ospita nemmeno uno e dove il Sindaco Di Fiori ha alzato la voce in Prefettura? L’Assessore Cafà, in costante contatto con la prefettura, è a conoscenza della questione oppure è tutto frutto della mia fantasia? E’ una scelta definitiva? Per quanto tempo? Sono stati avvisati i cittadini e gli operatori della zona? E’ arrivata una nota in Comune dal Prefetto? Mi auguro che l’Amministrazione almeno questa volta, visto il luogo dove saranno ospitati, dimostri di avere a cuore le sorti di una località conosciuta in tutta Italia quale eccellenza turistica”. Lo scrive il consigliere comunale Marco Maranesi, a proposito della notizia dell’apertura di un nuovo centro Cara. Il centro dovrebbe aprire presso l’albergo Villa Anna. Si tratta di una struttura ricettiva, al momento chiusa, che risponde ai requisiti chiesti dalla Prefettura. Quello di Lavinio mare – che dovrebbe ospitare tra i 60 e gli 80 migranti – sarebbe il terzo centro di accoglienza aperto ad Anzio dopo quelli di via dell’Armellino e di Lido delle Sirene. A Nettuno, al momento, sono due, quello di via dei Tinozzi e di via Sele.