Home Cronaca La Polizia locale a Padiglione, più controlli per punire chi abbandona i...

La Polizia locale a Padiglione, più controlli per punire chi abbandona i rifiuti

543

A Nettuno si va avanti con l’iniziativa dei punti di ascolto in alcune zone periferiche della città, disposti dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Alessandro Coppola, in collaborazione con la Polizia Locale e l’assessorato alla sicurezza e polizia urbana guidato da Luca Zomparelli.
Dopo quello molto partecipato del quartiere Sandalo, anche a Padiglione è stata apprezzata dai negozianti, cittadini, residenti e pendolari del treno la presenza delle forze di polizia locale. I cittadini hanno colto l’occasione per fare presenti alcune problematiche della zona, di cui la più sentita, è quella legata alla chiusura della strada provinciale Padiglione-Acciarella. Chiusa da alcuni anni e diventata ormai una mega e lunga discarica a cielo aperto a poche centinaia di metri dal centro abitato. Il progetto per i lavori è esecutivo, ma sembrano davvero non iniziare mai.
Sul posto anche la consigliera comunale Lorenza Alessandrini e gli agenti della Polizia Locale Ispettore Scelto Marina Barattoni e Francesca Cassandra, che hanno risposto alle domande dei cittadini, anche su temi come l’abbandono dei rifiuti e la prostituzione.
“Siamo in costante contatto con i cittadini grazie a questi punti di ascolto mobili – ha detto Zomparelli – sulla problematica della strada chiusa stracolma di rifiuti, abbiamo sollecitato la Città Metropolitana ad intervenire, e di recente ci è stato assicurato che c’è un finanziamento, che permetterà di sistemare quel tratto. Inoltre per quanto riguarda i rifiuti, tramite videocamere mobili stiamo predisponendo i controlli anche in questa zona per identificare i trasgressori e convocarli al Comando della Polizia Locale per le sanzioni del caso”.