Home Cronaca Incendio a Nettuno, notte di terrore per 30 famiglie, oggi si torna...

Incendio a Nettuno, notte di terrore per 30 famiglie, oggi si torna a sperare

Una notte di terrore quella appena trascorsa a Nettuno, in via Filippini, a pochi passi dalla chiesa del Sacro Cuore. Alle 2 di notte

1296

Una notte di terrore quella appena trascorsa a Nettuno, in via Filippini, a pochi passi dalla chiesa del Sacro Cuore. Alle 2 di notte un fumo denso e tossico ha iniziato ad uscire dalle carte del garage e a insinuarsi nelle scale del palazzo sovrastante. In pochi si sono accorti della situazione e sono subito scesi in strada. Poco dopo sono arrivati i Vigili del fuoco, due squadre e anche la Polizia di Stato. Sono stati sia i Pompieri che i poliziotti a bussare casa per casa, per far scendere tutti i residenti, assonnato ed intimoriti, che non avevano capito cosa fosse accaduto. Una signora di 90 anni, svegliata nel pieno del sonno non voleva uscire di casa perché temeva fossero i ladri. Ma il fumo che si stava insinuando sotto le porte ha reso tutto più chiaro. Quattro poliziotti che hanno fatto su e giù per le scale per accertarsi che tutti fossero fuori dalla situazione di pericolo, sono rimasti intossicati. “Siamo rimasti in strada fino alle 4 di mattina – spiega uno dei residenti del palazzo – fortunatamente il palazzo non ha danni strutturali e siamo potuti rientrare a casa, ma oggi ogni cosa puzza di fumo e questo gas tossico è entrato praticamente ovunque”. A prendere fuoco l’auto di una ragazza. Le fiamme hanno poi danneggiato anche le due auto parcheggiate vicino alla sua. Nel garage ogni muro è annerito e i tubi di scarico del palazzo si sono liquefatti.
“Adesso speriamo che il comune di Roma che è proprietario del palazzo venga subito a sistemare la situazione, altrimenti gli scarichi finiranno tutti nel garage che è già inservibile”.
Intanto questa mattina tutti gli assegnatari degli appartamenti hanno fatto arieggiare le case e lavato via il fumo nero che aveva raggiunto anche le scale e l’androne. “Speriamo che questa puzza sparisca presto – racconta una signora – ieri sera mentre scendevo, tanta la paura che non ho pensato neanche di chiamare i vicini per scappare, meno male che sono venuti i poliziotti e i vigili del fuoco che hanno spento tutto e soprattutto ed hanno dato una mano a tutti ad uscire di casa”.