Home Attualità Lotta contro il Cancro, il comitato dona le attrezzature all’Ospedale di Anzio

Lotta contro il Cancro, il comitato dona le attrezzature all’Ospedale di Anzio

Donati un polisonnigrafo destinato all’ambulatorio di pneumatologia di Villa Albani, un cocardiografo destinato all’ambulatorio di cardiologia di Villa Albani, una colonnina laparoscopica destinata alla chirurgia dell’Ospedali Riuniti Anzio e Nettuno e un misuratore bosio destinato all’ambulatorio di nefrologia

434

Si è svolta questa mattina presso il Padiglione Faina dell’Ospedale Riuniti di Anzio e Nettuno, la cerimonia di consegna da parte del comitato locale per la Lotta contro il Cancro di quattro macchinari di ultima generazione che andranno a rafforzare le attrezzature a disposizione dei medici di Villa Albani e del Riuniti stesso. Si tratta di un polisonnigrafo destinato all’ambulatorio di pneumatologia di Villa Albani, un cocardiografo destinato all’ambulatorio di cardiologia di Villa Albani, una colonnina laparoscopica destinata alla chirurgia dell’Ospedali Riuniti Anzio e Nettuno e un misuratore bosio destinato all’ambulatorio di nefrologia del Padiglione Faina.

Una importante donazione che è stata possibile grazie ai fondi raccolti dal comitato durante la serata di Primavera dello scorso anno e alla cena solidale di dicembre, ma anche grazie alla partecipazione al programma “Il mio dono” della Unicredit che ogni anno mette a disposizione 200mila euro per le associazioni in tutta Italia. Al comitato Lotta contro il cancro sono andati ben 13mila euro che hanno contribuito nell’acquisto di queste attrezzature. Si tratta solo dell’ultimo gesto di amore verso le strutture sanitarie locali a cui sono stati destinate nel corso di venti anni di attività attrezzatura per un valore di circa 560mila euro. Un sostegno fondamentale per un polo sanitario che stenta a ricevere la giusta attenzione per quanto riguarda gli investimenti da parte della Asl Roma6.

A fare gli onori di casa il presidente del comitato per la lotta contro il Cancro Franco Meconi, i medici dei reparti a cui sono stati donati i macchinari, oltre che alle istituzione con il consigliere comunale Roberto Lucci in rappresentanza del sindaco Angelo Casto e l’assessore ai servizi sociali del comune di Anzio Maria Baldo.

Il lavoro del comitato, però, non si ferma. Il 18 aprile prossimo è in programma al cinema Moderno di Anzio la XXIII edizione della Serata di Primavera dove si raccoglieranno ancora fondi per riproporre donazioni di questo genere.