Home Attualità Reti di Giustizia, presentato il libro sulla vittima della mafia Pio La...

Reti di Giustizia, presentato il libro sulla vittima della mafia Pio La Torre

In occasione del 25° anniversario della strage di via D'Amelio presentato un libro su Pio La Torre. Presente il figlio Franco, autore del volume

218

E’ stato presentato al Belvedere di Nettuno in un evento organizzato dalle associazioni AIFO Latina, AC della Diocesi di Albano, CSI Comitato Provinciale Latina, CRI Comitato Anzio-Nettuno, Pontum Intercultura, Reti di Giustizia e Welcome in occasione del 25° anniversario della strage di via D’Amelio,  il libro sulla vittima di mafia Pio La Torre “Ecco chi sei”, scritto dai figli Filippo e Franco. Presente all’evento uno degli autori, Franco La Torre, appunto il figlio del sindacalista e politico Pio. Una testimonianza, quella di Franco La Torre ricca di emozioni, che ha raccontato il padre non solo sotto la veste pubblica, ma anche nella veste privata. A partire dall’amore sbocciato fra i suoi genitori, da quel viaggio di nozze interrotto “perché c’erano delle importanti lotte da fare per la riforma agricola” e al fatto che “non avevo ben capito che lavoro facesse mio padre – ha continuato Franco – quando la maestra a scuola me lo chiese io risposi che studiava e leggeva sempre, perché quello gli vedevo fare a casa. Tant’è che la maestra pensò che fosse un giornalista. E per alcuni anni ne sono stato convinto anch’io”. L’evento del 19 luglio è stato un momento molto toccante perché, grazie proprio alla presenza di uno dei figli di La Torre si è potuto conoscere un uomo che aveva tre grandi amori, “due famiglie – ha detto Franco – la moglie e i figli e la politica che poi tradiva con la sua terza famiglia, il sindacato”.

L’evento si è svolto, presso i Bagni Belvedere di Nettuno, bene sequestrato lo scorso anno a un noto pregiudicato locale e nel quale le associazioni del territorio stanno portando avanti, insieme alla nuova gestione, dei percorsi di legalità.