Home Attualità Lions Club Roma litorale sud, il primo incontro tra storia e politica

Lions Club Roma litorale sud, il primo incontro tra storia e politica

711
A sinistra il professor Francesco Bonanni, socio donatore Lions Club Roma litorale sud. A destra il presidente Marcello Ciotti

Si è svolta ieri, presso l’hotel Lido Garda, la prima conferenza del Lions Club Roma litorale sud, circolo nato da pochi mesi che vanta già ad oggi diverse imprese in ambito umanitario, tra queste la raccolta fondi per i terremotati, un’importante donazione all’Avis, per l’acquisto di un macchinario e tanta prevenzione in ambito sanitario.

In molti, tra soci donatori e persone esterne, hanno partecipato all’incontro di ieri, mediato dal presidente del club Marcello Ciotti, giornalista Rai di politica estera. “Il nostro scopo è essere come un faro per accendere la luce della conoscenza e fare in modo che tutti possano capire in modo chiaro. – Ha detto il Presidente in apertura di discorso – E’ necessario conoscere il passato per evitare gli errori che sono già stati fatti prima. Per questo il primo tema che affronteremo è la politica estera italiana dall’unità ad oggi”. La parola è stata così passata al professor Francesco Bonanni, socio donatore del club ed ex insegnante presso la facoltà di scienze politiche dell’università La Sapienza di Roma. Il discorso, magistralmente sostenuto dal Professor Bonanni, è iniziato con i plebisciti dell’unione del regno d’Italia fino ad arrivare ai tempi nostri.

Il Lions Club Roma litorale sud si occupa di sostenere le zone di Ardea, Anzio e Nettuno, svolgendo attività di beneficienza che seguono le linee del Lions Clubs International e nello stesso tempo ponendo attenzione ed interesse nei confronti dei problemi strettamente legati al territorio del litorale romano.