Home Attualità Donatori di sangue e volontari, appello per un gesto di generosità

Donatori di sangue e volontari, appello per un gesto di generosità

379
Un donatore volontario della Croce rossa
Un donatore volontario della Croce rossa

Sono oltre 300.000 i giovani di Servizio Civile Nazionale, di cui oltre 15.000 attualmente in servizio tra i 18 ed i 28 anni, che nella settimana dal 15 al 21 dicembre sono stati “chiamati a raccolta per essere donatori di sangue, con l’auspicio che il loro gesto non rimanga isolato, ma diventi un’abitudine. L’iniziativa, che mira ad incoraggiare, soprattutto nei giovani che prestano servizio, la donazione del sangue, è stata presentata nel corso della conferenza stampa tenuta ieri mattina a Palazzo Chigi. “La donazione è un gesto che si compie anonimamente senza alcuna finalità di vantaggio – ha sottolineato il sottosegretario Bobba – è un gesto totalmente gratuito. E’ un piccolo segno da parte di ognuno, ma tanti piccoli segni messi insieme contribuiscono a creare uno straordinario patrimonio collettivo da mettere a disposizione per le crescenti necessità del nostro sistema sanitario, anche attraverso queste organizzazioni oggi presenti, che gestiscono tale rete così capillare in modo impeccabilmente professionale”. Il Centro Nazionale Sangue e le Associazioni coinvolte hanno fornito un quadro molto preciso e circostanziato della situazione attuale e le prospettive dell’evoluzione futura in tema di donazione del sangue. Occorre impegnarsi per aumentare il contributo della popolazione femminile, che nella media europea è pari a circa il 39%. Un dato molto positivo, che pone l’Italia ai primi posti in Europa, è quello relativo ai donatori periodici: sono oltre l’83%. Ma si può e si deve fare di più. Chiunque sia in buona salute deve considerare la donazione come un dovere morale che può servire a salvare una vita (quella di un amico, un parente, un genitore, anche la propria) questo l’appello da fare ai volontari e a tutti i cittadini responsabili.