Home Attualità Nettuno – Impianti sportivi comunali, il Regolamento

Nettuno – Impianti sportivi comunali, il Regolamento

759

Il Commissario prefettizio del comune di Nettuno Raffaela Moscarella ha approvato e pubblicato sull’Albo pretorio on line del Comune il nuovo Regolamento per la gestione degli impianti sportivi comunali e delle palestre delle scuole medie che ricadono sotto la competenza dell’Amministrazione del Tridente. Nel regolamento allegato alla delibera rientrano tutti gli impianti sportivi comunali. Il nuovo regolamento prevede che, in alternativa all’amministrazione comunale, potranno gestire gli impianti sia le società sportive che le cooperative e le cooperative sociali che abbiano nello scopo sociale la diffusione dell’attività sportiva. Rientrano nel bando anche le associazioni sportive studentesche, i gruppi sportivi scolastici, associazioni del tempo libero per le di attività sportive, formative ricreative e amatoriali. Tra gli impianti che rientrano nel regolamento ci sono lo stadio di baseball Steno Borghese, palazzetto dello sport di Santa Barbara, stadio di calcio Celestino Masin, il Bocciodromo di via Lombardia, i campi di baseball Tagliaboschi, Camusi, Marcucci, San Giacomo, Yankee, i campi di calcio Sandalo,  Rizzo, Loricina, Ricci e l’impianto di via Romana Antica. I soggetti a cui affidare gli impianti saranno individuati dal Comune attraverso una procedura di selezione ad evidenza pubblica i cui criteri sono pubblicati on line e disponibili per la consultazione per tutte le realtà interessate. L’affidamento avverrà attraverso la stipula di un’apposita convenzione con una serie di prescrizioni che prevedono in particolare la durata della gestione (fissata in sette anni), il canone di locazione, le manutenzioni ordinarie e straordinarie, la cauzione, il divieto di subappalto, le spese contrattuali, le spese relative ai consumi di gas, elettricità, acqua e telefoni che saranno a carico dell’affidatario.