Home Attualità Nettuno – Delegazioni straniere in visita al Forte Sangallo per degustare i...

Nettuno – Delegazioni straniere in visita al Forte Sangallo per degustare i prodotti locali

451

IMG_2374E ’ stata l’Area metropolitana, ex Provincia di Roma ad organizzare presso le sale del Forte Sangallo a Nettuno, la visita di alcune delegazioni di ambasciate e uffici commerciali stranieri per far conoscere il territorio e le produzioni locali.IMG_2390

Ad organizzare l’evento l’amministrazione commissariata di Nettuno con l’impegno del sub commissario Roberto Leone e la presenza del Commissario prefettizio Raffaela Moscarella che, insieme al Segretario generale dell’Ente, Elisabetta Ginevra, ha fatto gli onori di casa con i graditissimi ospiti.

IMG_2398A Nettuno sono arrivati Eun Jeong Lee, in rappresentanza della Corea del Sud, Amparo Rambla dell’Ambasciata di Spagna, Greta Burman Add delegata dalla Svezia e Roberta Almeida e Rita Crostarosa Sebastiao dell’Ufficio Import e Export del Brasile. Quella a Nettuno è stata la quarta di cinque visite programmate dalla Provicnia sul territorio di Roma e dintorni.IMG_2413

“Ci siamo voluti spostare dagli itinerari tradizionali – ha detto al delegata dell’Area metropolitana – siamo andati ai Castelli, Frascati, Tivoli, ma abbiamo voluto toccare anche cittadine più piccole che non sempre sono prese in adeguata considerazione. non è il caso di Nettuno, che i cittadini di Roma conoscono bene per via del mare, ma chi viene da fuori magari non sa che c’è un posto così bello a pochi chilometri dalla capitale. A realizzare il buffet di accoglienza, con i prodotti delle aziende locali (la Colalucci per i gelati, le cantine Bacco e Divina Provvidenza con i vini, il vecchio Ovile per i formaggi e la macelleria, L’Ape operosa per il miele, Il Simposio per l’Olio) gli studenti dell’Istituto Alberghiero di Anzio Marco Gavio Apicio, che hanno deliziato i presenti con delle realizzazioni a base di farro e prodotti tipici davvero notevoli e apprezzatissime. “Lo spirito dell’ l’iniziativa – ha detto il sub commissario Leone – è quello di promuovere le produzioni e i territori locali. Nettuno è nota ai romani per il mare ma non per il resto. Ci sono tanti fattori di attrazione da Santa Maria Goretti al Cimitero americano che speriamo di riuscire a far conoscere”.