Home Attualità Fieristi nettunesi: “A Nettuno abusivi ovunque mentre a noi è negato il...

Fieristi nettunesi: “A Nettuno abusivi ovunque mentre a noi è negato il mercatino”

578

“Le invasioni barbariche: caro direttore volevamo descrivere la situazione che da mesi interessa la città di Nettuno, le spiagge il lungomare, le banche, i supermercati… iniziamo dalle spiagge invase dai vu cumpra che allietano le giornate dei bagnanti con le loro mercanzie (grattachecche, bombe calde, pannocchie arrostite, massaggi rilassanti, collanine, scarpe, costumi, vestiti, salvagente e giochi per bimbi). Sul lungomare carrette con articoli vari, la sera si possono acquistare indumenti griffati (falsi) borse, occhiali. Davanti le banche e i supermercati carrette con articoli elettronici. I fieristi nettunesi hanno chiesto uno spazio per una piccola fiera estiva, naturalmente pagando il suolo pubblico e gli oneri come la luce e non gli è permesso. Ci viene da pensare se Nettuno ha un’idea dell’inclusione da parte di cittadini extracomunitari che tra l’altro percepiscono il reddito di cittadinanza e per arrotondare esercitano la professione di venditori abusivi qualcosa non torna. Questo è il senso di giustizia a Nettuno in chi ha il potere di controllare e decidere?”. Così in una nota stampa l’associazione fieristi nettunesi.