Home Attualità Spese non dovute nelle bollette di Acqualatina, ecco come chiedere il rimborso

Spese non dovute nelle bollette di Acqualatina, ecco come chiedere il rimborso

1647
Latina - edifici pubblici - La sede di Acqualatina

Alcuni cittadini di Anzio e Nettuno hanno segnalato la presenza nella bolletta di Acqualatina di spese connesse all’arrivo in ritardo delle fatture. In particolare la Spa che gestisce il servizio idrico ha addebitato a più di qualcuno il costo dell’invio dei solleciti spediti per il ritardo dei pagamenti, legati proprio all’invio in fortissimo ritardo delle fatture. La somma di 4 euro che non è dovuta. È la stessa Acqualatina a chiarire la situazione. In questi giorni, a causa di anomalie ai sistemi di recapito delle bollette, si sono registrati alcuni ritardi nella consegna delle stesse. Per far fronte a questo inconveniente, Acqualatina ha adottato diverse misure per tutelare gli utenti: non verranno applicati interessi di mora per le bollette pagate entro 30 giorni dalla scadenza; i primi solleciti verranno inviati con tempi doppi rispetto a quanto previsto dall’Autorità nazionale di regolazione ARERA; nessun costo verrà addebitato per tutti i solleciti ricevuti successivamente al primo.
PER CHIEDERE STORNO ADDEBITI NON DOVUTI: Qualora gli utenti dovessero trovare applicati in bolletta costi non dovuti, e comunque per ogni altra informazione, si potrà contattare la Società attraverso i seguenti canali: E-mail clienti@acqualatina.it; PEC acqualatina@pec.acqualatina.it, Numero Verde 800.085.850. Scusandoci per i disagi, cogliamo l’occasione per ricordare che è possibileconsultare e pagare le bollette anche direttamente da casa, grazie allo Sportello Online su www.acqualatina.it e all’APP per dispositivi mobili: entrambi strumenti gratuiti. Per pagare le bollette senza doversi preoccupare delle scadenze, inoltre, si può sempre richiedere il pagamento diretto e automatico da conto corrente, rivolgendosi alla propria banca. Questa scelta garantisce anche la restituzione dell’intera somma versata come deposito cauzionale.

 

Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.A.