Home Attualità Nettuno – Ristrutturazione della scuola San Giovanni, mancano 20mila euro

Nettuno – Ristrutturazione della scuola San Giovanni, mancano 20mila euro

450

Parte dai cittadini di Nettuno, una petizione per chiedere a Monsignor Marcello Semeraro, vescovo della Diocesi di Albano, la necessità che sia la Chiesa a sostenere le spese per la conclusione delle opere di restauro della Scuola San Giovanni di Nettuno. La richiesta nasce dal fatto che proprio la scuola, a seguito dell’intervento della Soprintendenza delle Belle Arti del Lazio, per la ristrutturazione degli stucchi e della galleria, ha realizzato che i fondi stanziati non sono sufficienti a finire i lavori. All’appello, grazie a dei danni più estesi del previsto, mancano circa 20mila euro.

Il restauro in corso, infatti, rivelato molto più complesso del previsto e la somma a disposizione non è stata sufficiente per il suo completamento. Rimane in vista un lavoro non terminato perché non è stato possibile procedere con nuove stuccature ed integrazioni per una migliore presentazione di un affresco così importante. Nel piano nobile del palazzo fatto erigere a Nettuno da Camillo Pamphili, si conservano, infatti, interessanti brani di pittura eseguiti tra 1652 e 1653. Alla tradizionale assegnazione a Pier Francesco Mola, è stata recentemente aggiunta la proposta di attribuirne parte a Guillaume Courtois, detto il Borgognone. L’auspicio quindi è che sia proprio la Diocesi di Albano, proprietaria dell’immobile,a farsi carico della spesa restante per valorizzare un complesso decorativo di rilevante interesse all’interno del patrimonio culturale cittadino.