Home Attualità Vallepietra sicura, a breve l’installazione di 16 telecamere di sorveglianza

Vallepietra sicura, a breve l’installazione di 16 telecamere di sorveglianza

Si va verso un nuovo sistema di videosorveglianza, frutto della collaborazione tra Comune di Vallepietra e Prefettura di Roma, che hanno stipulato il “Patto per l’Attuazione

66
Si va verso un nuovo sistema di videosorveglianza, frutto della collaborazione tra Comune di Vallepietra e Prefettura di Roma, che hanno stipulato il “Patto per l’Attuazione della Sicurezza Urbana” sulla base di quanto previsto dal decreto legge n. 14 (il cosiddetto decreto Minniti) poi convertito in legge.
Tale provvedimento, voluto fortemente dall’Amministrazione comunale, mostra la chiara volontà politica di lavorare per la sicurezza dell’intero territorio comunale, difatti, i patti sottoscritti dal Prefetto e dal Sindaco sono tra i principali strumenti per la promozione della sicurezza urbana.
Vallepietra, uno dei pochissimi comuni del Lazio ad aggiudicarsi un finanziamento di € 29.655,08 messo a disposizione dal Ministero dell’Interno e dal Ministero dell’Economia, destinato all’implementazione delle misure di sicurezza attraverso un sistema di videosorveglianza urbana con sistemi di ultima generazione, con una compartecipazione da parte del comune di € 2.000,00, il progetto di videosorveglianza si è inserito nella graduatoria utile in posizione n. 106 fra 2265 progetti presentati.
Il progetto presentato prevede l’installazione di 16 telecamere ad altissima risoluzione e con funzionalità avanzate e intelligenti, di cui 2 con funzionalità di riconoscimento della targhe automobilistiche, anche e soprattutto con immagini notturne, in modo da favorire controllo e repressione dei reati.
Si è avuta una particolare considerazione per il Santuario della Santissima Trinità, che costituisce per Vallepietra il vero fulcro del traffico e attorno al quale ruota l’attività del paese, andando a proteggere strade di accesso e relativi parcheggi.
Le immagini saranno disponibili in tempo reale presso il Comando Polizia Locale e accessibili anche da remoto da parte delle forze dell’ordine (Carabinieri della locale stazione e Polizia) per il controllo anche in mobilità delle immagini in diretta e delle registrazioni, abbreviando tempi e lungaggini per l’utilizzo delle immagini; il tutto grazie ad una rete radio in tecnologia Wi-Fi di ultima generazione con prestazioni di alto livello, che consentirà all’ente di veicolare anche altri servizi, quali la connettività internet FreeWiFi e in futuro ulteriori applicazioni di tipo smart, sensori di ogni tipo e fin da subito una stazione meteo per fornire importanti indicazioni in tempo reale.
Siamo convinti che questo patto con la Prefettura possa portare a risultati importanti, garantendo una copertura ancor più capillare in tutto il paese per quel che concerne i sistemi di videosorveglianza.
Con il decreto Minniti, che è stato poi convertito in legge, i prefetti e i sindaci, attraverso il prezioso strumento dei patti per la sicurezza, hanno poteri ancor più incisivi in termini di prevenzione e contrasto ai fenomeni di illegalità.